Il 18 agosto 2016 si è verificato un inaspettato pubblico scambio di “auguri” tra Jon Bon Jovi e Richie Sambora via Twitter. Questo è il primo contatto pubblico avvenuto tra Jon e Richie dopo l’abbandono della band da parte di Richie Sambora nel 2013.

In seguito alla pubblicazione del nuovo singolo dei Bon Jovi, Richie Sambora ha pubblicato un video messaggio sul suo profilo Twitter, nel quale fa i migliori auguri e congratulazioni a JBJ, Tico e Dave, Hugh e Phil X per il nuovo singolo. Sambora ha inoltre augurato di “viaggiare sicuri“, riferendosi probabilmente al tour che seguirà l’uscita dell’album e ha concluso il video dicendo “Big love. Peace“. Nel video compare anche Orianthi, l’attuale partner di Richie nella vita sia artistica che privata.

La risposta di Jon Bon Jovi è arrivata a sole 4 ore di distanza: nella pagina Twitter ufficiale della band, è stato pubblicato un messaggio firmatoJBJ“, in cui il frontman ha ringraziato il suo ex chitarrista e Orianthi, augurando loro tutto il meglio e dichiarandosi impaziente di sentire il loro nuovo album.

 

Anche Matt Bongiovi, il fratello di Jon, ha risposto al video commentando “Love and respect“, mentre Phil X ha risposto ringraziando e dicendo che è stato bello vedere Richie e Orianthi da Jeff Beck la settimana precedente. Invece, non è arrivata nessuna reazione da parte di David Bryan, anche lui su Twitter.

Nel corso dell’ultimo decennio di attività della band, si sono verificate diverse vicende legate a Sambora.

Durante l’H.A.N.D. Tour del 2006, Richie cadde nella vasca da bagno e si lussò una spalla, svolgendo il tour in Europa con il braccio fasciato. In quell’occasione, venne chiamato Bobby Bandiera come supporto che rimase fisso come seconda chitarra in tutti i tour seguenti fino al mini tour asiatico del 2015.

L’anno successivo, nel 2007, prima del concerto di Londra per l’inaugurazione dell’O2 e la presentazione di Lost Highway, Richie andò in rehab a causa del consumo di alcol, ma riuscì in seguito a riprendersi e presentarsi in tempo per il concerto.

Invece nel 2010, durante il “The Circle Tour”, Richie iniziò a cantare in maniera fissa almeno una canzone durante i concerti dei Bon Jovi: si trattava quasi sempre di These Days o I’ll Be There For You.
Sempre durante “The Circle Tour”, ma nel 2011, Richie ricadde in problemi di alcolismo, che causarono la sua assenza per oltre 1 mese nel tour USA. In quella circostanza fu sostituito da Phil X. Fino all’ultimo la presenza di Sambora alla leg europea del tour fu incerta, ma alla fine riuscì a partecipare e presentarsi alla prima data (e fu presente ad Udine).

Nel 2012, finito il tour con i Bon Jovi, Richie pubblicò il suo terzo album solista “Aftermath of the Lowdown” e partì per un breve tour europeo più un paio di date negli Stati Uniti.

Infine, durante il “Because We Can Tour” del 2013, la cui durata prevista era di un anno, dopo solo un mese di tour, Richie inaspettatamente non si presentò per una data del tour, né alle date successive e lasciò la band. Le motivazioni ufficiali sono state “personal reason”, legate a non voler più fare lunghi tour mondiali e di stare vicino alla figlia.

Nell’estate del 2014 Richie fece ancora un breve tour europeo, questa volta accompagnato da Orianthi. Negli anni successivi comparve solo per sporadiche partecipazioni a festival o presenze su palchi come ospite.

Jon Bon Jovi in una intervista a CBS News di maggio 2016 aveva dichiarato di non aver più visto Richie negli ultimi 3 anni. Non è dato sapere se ci siano stati contatti di natura privata nel frattempo.

Non si hanno notizie di un eventuale futuro ritorno di Richie nella band, che per ora porta avanti i suoi progetti solisti insieme ad Orianthi. La coppia afferma di avere quasi ultimato il loro primo album insieme, la cui data di uscita non è ancora stata annunciata.

Nel frattempo i Bon Jovi continuano per la loro strada, con un nuovo album in uscita il 21 ottobre 2016: “This Hose Is Not For Sale”, che sarà seguito da un tour mondiale.

 

Leggi anche